• Per un sapere dei sensi
Immagini ed estetica psicoanalitica
    Psicologia

    Per un sapere dei sensi
    Immagini ed estetica psicoanalitica

    35,00 €

    Spese di spedizione a partire da 10,98€

    Disponibile in magazzino

Per un sapere dei sensi Immagini ed estetica psicoanalitica

Gli autori
Chianese Domenico

Chianese Domenico

Psicoanalista

Fontana Andreina

Fontana Andreina

Psicoanalista

  • Home
  • Psicologia
  • Per un sapere dei sensi Immagini ed estetica psicoanalitica

Attenzione!

Cari lettori, gli acquisti sul sito della casa editrice sono regolarmente attivi tuttavia a causa dell'emergenza sanitaria le consegne effettuate con corriete TNT potrebbero subire dei rallentamenti e le tempistiche allungarsi fino a 5-6 giorni lavorativi.
Temporaneamente invece abbiamo dovuto sospendere le consegne con il servizio di raccomandata piego di libri e piego di libri ordinario di Poste italiane.
Qualora ci fossero ulteriori cambiamenti avremo cura di avvisarvi.

Da sempre le immagini hanno attraversato la vita individuale e collettiva dell’uomo; da sempre verso le immagini si sono alternate, nella storia del pensiero, fascinazione e rigetto, attrazione e diffidenza.
Anche la psicoanalisi non è sfuggita a queste opposte tendenze, ed è così rimasta carente di una teoria delle immagini della quale da tempo si sentiva l’urgenza.
Infatti, nonostante la nostra venga definita una “civiltà delle immagini”, in realtà viviamo in un’epoca “iconoclasta” che le immagini continua a ucciderle o sopprimendole o producendo immagini clichè. Circa trenta anni fa Italo Calvino si chiedeva: ”Il potere di evocare immagini in assenza continuerà a svilupparsi in una umanità sempre inondata dal diluvio di immagini prefabbricate?”
L’immagine, oggi più che mai, merita pertanto una necessaria riconquista filosofica e psicoanalitica.
Psicoanalisti di diversi indirizzi, artisti, filosofi, ci accompagneranno, in questo volume, in un affascinante viaggio, finalizzato a ri-meditare sul ruolo che le immagini hanno nella cura, nell’arte, nella costruzione della conoscenza.
A partire da prospettive diverse, emerge un “sapere dei sensi”, un sapere “estetico” (aisthesis) che si differenzia ma non è un meno nei confronti di un sapere logico.
Si assiste, nel suo farsi, all’edificazione di una teoria delle immagini in psicoanalisi. Si delinea una “estetica psicoanalitica”, condotta su più livelli e da più voci, che attraversa in profondità l’intero pensiero psicoanalitico da Freud fino ai nostri giorni.

>