• Teoria e pratica arteterapeutica
Il primo colloquio clinico
    Psicologia

    Teoria e pratica arteterapeutica
    Il primo colloquio clinico

    22,00 €

    Spese di spedizione a partire da 5,65€

    Disponibile in magazzino

Teoria e pratica arteterapeutica Il primo colloquio clinico

Gli autori
Pandozy Piera

Pandozy Piera

Psicologa, psicoterapeuta

  • Home
  • Psicologia
  • Teoria e pratica arteterapeutica Il primo colloquio clinico

• Setting
           • Osservazione psicofisiologica del paziente
                     • Analisi della domanda
                                • Transfert e controtransfert
                                                    • Alleanza terapeutica

ARTETERAPIA è: psicodinamica di relazione contestuale tra paziente e psicoterapeuta.
Il primo Colloquio Clinico è il momento d'inizio di tale relazione: per questo è cruciale sia per il paziente che per il terapeuta.
Nel libro quel momento viene esaminato dal punto di vista della teoria e della pratica.
Nella teoria se ne descrive il “perché”.
Nella pratica se ne descrive, in un numero di casi significativi, il “come”.

K. Stanislavskij diceva ai suoi attori di fare come se: “…decidete voi, che cosa è più importante a teatro… che siano veri i fatti, gli oggetti e la messa in scena, oppure che la finzione scenica provochi nell'attore un sentimento vero e sincero…” .

Come un attore sulla scena, ogni psicoterapeuta, dovunque sia, mentre aiuta il paziente a rielaborare le dinamiche disturbate della sua psiche, deve affrontare altresì, questa intima necessità deontologica: “essere consapevole anche delle proprie dinamiche personali durante la relazione con il paziente”, con un’attenzione che dovrà durare tutto l’arco della sua vita professionale.

>