• I Beatles e le narrazioni familiari
    Sociologia

    I Beatles e le narrazioni familiari

    23,00 €

    Spese di spedizione a partire da 5,65€

    Disponibile in magazzino

I Beatles e le narrazioni familiari

Gli autori
Agresta Fausto

Agresta Fausto

Psicologo, Psicoterapeuta

Primavera del 1956: nascono I BlackJacks.
Estate 1956: gruppo “skiffle” di adolescenti I QUARRY MEN. Le scuole insieme: Pete Shotton, Nigel Whally, Rod Davis, Eric Griffiths e Ivan Vaughan che presentò Paul a John alla Festa di S. Peter Church il 6 luglio del 1957. Paul, nel ‘58, presenterà George. Le famiglie di amici e altri nomi del gruppo: Johnny and the Moondoogs, Long John and the Silver Beatles. La musica di quegli anni: cosa accadeva in Italia e in Abruzzo, lungo le coste? La differente cultura… la guerra persa e i personaggi: Allan Williams, Cynthia Powell, Stuart Sutcliffe, Bill Harry, Pete e Mona Best, Neil Aspinall, Mal Evans, Bob Wooler. Il Club Jacaranda, il Casbah Coffe Club, il Blue Angel, il Cavern Club. Ad Amburgo? L'Indra Club, Kaiserkeller, Top Ten, Star Club. I Personaggi di Amburgo: Bruno Koschmider, Horst Fascher, Manfred Weissleder… Tony Sheridan e i Beat Brothers… col primo disco “My Bonnie”, poi, Astrid Kirchherr, Klaus Voormann. Il “quinto” Beatles: Brian Epstein! Fuori Pete Best, dentro Ringo Starr… e “Love me do”. Quanti segreti di famiglia? Conflitti, separazioni e riflessioni psicologiche sull’adolescenza e sulle reazioni ai traumi. Nel ‘62, a Londra, con George Martin, nel ’63 in Europa, nel ‘64 il successo mondiale… con 80 foto di Liverpool, Amburgo, Londra!

>