• Esperienza immaginativa: Counseling. Pedagogia e Psicoterapia
    Counselling

    Esperienza immaginativa: Counseling. Pedagogia e Psicoterapia

    19,00 €

    Disponibile in magazzino

Esperienza immaginativa: Counseling. Pedagogia e Psicoterapia

Gli autori
Passerini Alberto

Passerini Alberto

Psichiatra, psicoterapeuta

  • Home
  • Counselling
  • Esperienza immaginativa: Counseling. Pedagogia e Psicoterapia

Attenzione!

I nostri uffici resteranno chiusi per ferie dal 1 al 28 Agosto compresi.

In questo periodo sarà comunque possibile effettuare ordini dal sito con spedizione tramite corriere ma non se ne garantisce l'evasione prima del 29 Agosto.

Alpes Italia vi augura buone vacanze!

Il libro puntualizza le molteplici possibilità dell’affascinante modello dell’Esperienza Immaginativa, che permette di affrontare le problematiche di chi chiede aiuto in modo particolarmente ampio e diversificato, a vari livelli di profondità. 
Obiettivo del testo è sistematizzare gli strumenti, la procedura, la metodologia, all’interno dell’identità e della specificità del modello, differenziando i vari àmbiti applicativi, soprattutto quello consiliare e pedagogico da quello psicoterapeutico. 
L’occasione è proficua per presentare alcuni impieghi specifici nei quali il modello dell’Esperienza Immaginativa è stato adattato in modo circoscritto sul breve periodo, in base alla domanda dell’utente: sanitario, nella preparazione ad interventi chirurgici; pedagogico con bambini della Scuola Elementare; nello stress lavorativo; nei gruppi; nell’integrazione dei migranti; nel trattamento della Balbuzie. È un lavoro molto apprezzabile sotto il profilo scientifico, nel quale gli Autori dei diversi capitoli si sono preoccupati di fornire precise informazioni e documentazione.
Infine, risponde anche all’esigenza, particolarmente sentita in questo momento storico, di far uscire dall’equivoco il profilo professionale del Counselor. Sintetizzabile nell’aforisma di Igor Sikorsky:

Secondo alcuni autorevoli testi di tecnica aeronautica,
il calabrone non può volare,
a causa della forma e del peso del proprio corpo in rapporto alla superficie alare.
Ma il calabrone non lo sa e perciò continua a volare
”.

 

>