• Psicofarmaci in gravidanza 
II edizione
    Psichiatria

    Psicofarmaci in gravidanza
    II edizione

    15,00 €

    Spese di spedizione a partire da 5,65€

    Disponibile in magazzino

Psicofarmaci in gravidanza II edizione

Gli autori
Bellantuono Cesario

Bellantuono Cesario

Medico, specialista in Psichiatria e Farmacologia

In Italia il 20% delle donne soffre durante la gravidanza di disturbi dell’umore, soprattutto episodi depressivi, spesso associati a disturbi d’ansia; meno frequenti sono i disturbi psicotici ed i disturbi della condotta alimentare come l’anoressia e la bulimia. In una buona parte dei casi si tratta di disturbi che, per la loro gravità clinica, necessitano di interventi terapeutici integrati sia di tipo psicoterapico che psicofarmacologico.
Per le diverse classi di psicofarmaci sono oggi disponibili nella letteratura internazionale informazioni sufficienti per poter definire quali tra i diversi composti presentano un profilo di sicurezza che ne consenta l’impiego anche durante la gravidanza.
Per questa ragione è importante che le informazioni più recenti provenienti dalla ricerca clinica sull’efficacia e sicurezza degli psicofarmaci in gravidanza siano maggiormente disponibili non solo per la classe medica, ma anche per le donne in terapia di mantenimento con tali farmaci che desiderano programmare una gravidanza e per quelle nelle quali il disturbo insorge o si riacutizza durante la gravidanza. La decisione di “trattare o non trattare” con una terapia psicofarmacologica una donna in gravidanza che soffre di un disturbo psichico deve essere, infatti, sempre condivisa tra medico curante e paziente.
Questo volume su Psicofarmaci in Gravidanza, che utilizza la formula delle Frequently Asked Questions, vuole essere, nel panorama editoriale italiano sull’argomento, un contributo originale e nello stesso tempo di facile consultazione, per fornire ad un pubblico di lettori non necessariamente “addetti ai lavori”, informazioni e dati scientifici aggiornati su temi spesso affrontati con superficialità, scarsa conoscenza e pregiudizi.

>