• Giornale Storico del Centro Studi di Psicologia e Letteratura 
Viaggi 
n. 27 - 2018
    Psicologia

    Giornale Storico del Centro Studi di Psicologia e Letteratura
    Viaggi
    n. 27 - 2018

    13,00 €

    Spese di spedizione a partire da 5,65€

    Disponibile in magazzino

Giornale Storico del Centro Studi di Psicologia e Letteratura Viaggi n. 27 - 2018

Gli autori

Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto ‘Non c’è altro da vedere’, sapeva che non era vero. La fine di un viaggio è solo l’inizio di un altro. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si era visto in estate, veder di giorno quel che si era visto di notte, con il sole dove prima pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l’ombra che non c’era. Bisogna ritornare sui posti già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre”. 

(José Saramago, Viaggio in Portogallo, 1981)

Tutto quello che siamo lo portiamo con noi nel viaggio. Portiamo con noi la casa della nostra anima, come fa una tartaruga con la sua corazza. In verità, il viaggio attraverso i paesi del mondo è per l’uomo un viaggio simbolico. Ovunque vada è la propria anima che sta cercando. Per questo l’uomo deve poter viaggiare”.

(Andrej Arsen’evic Tarkovskij, Tempo di viaggio, 1983)

Anteprima

>